Ho impiegato più di venti anni per capire che tipo di trucco mi stesse meglio.

Per esempio, fino a poco tempo fa compravo il colore di rossetto che più mi piaceva. Rosso acceso, rosa shocking, nude. E poi li indossavo in base all’abbigliamento, in base all’umore, in base alla preferenza di quell’istante. Ma non avevo capito niente. Perché il rossetto, proprio allo stesso modo di un paio di pantaloni, di un maglione o di una camicia, può esaltarti, può vestirti malissimo, può starti stretto.

Certi rossetti, con il tuo viso, non c’entrano nulla. Anzi, rischiano di spegnerlo o addirittura di mortificarlo. Come diceva mia nonna a proposito di alcuni colori: “Ti muore in faccia”. Rende troppo bene l’idea: muore il colore e muori tu. Ci sono accoppiate che non funzionano, c’è ben poco da fare. Come certi vini con determinate pietanze, come alcune melodie con certi testi, come delle persone con altre.

Con il colore del rossetto va esattamente come con alcune questioni della vita: tu vorresti avere tutta la libertà di scegliere tra mille opzioni e ti illudi di poterlo fare. Tuttavia la verità è ben diversa. E se ti ostini, va a tuo rischio e pericolo. Sì, puoi scegliere tra tutte le tonalità, ma se con te non c’entra, se poi non ti sta bene e non te ne accorgi? Devi proprio sperare che un giorno ti troverai davanti allo specchio con la luce giusta e guardandoti capirai che è ora di toglierlo quel pigmento dalle labbra, che sia con uno strappo di carta igienica, con il dorso della mano o con l’acqua micellare. Devi riporlo e cambiare, trovare qualcosa di più adatto a te, che ti valorizzi, che ti esalti.

Se non funziona, non funziona. Non puoi far altro che prenderne atto. E soprattutto regolarti di conseguenza.

6 pensieri su “Se non funziona (rossetto et al.)

  1. E poi, anche quello che ti sta bene, cambia col tempo, così come i gusti… Quindi bisongerebbe sperimentare, provare, vedere diverse opzioni e magari ripartire da capo prima avere il giusto “mood” anche nel trucco…

    (insomma: tutto fa brodo per trovare una giustificazione al tempo che passate in bagno a truccarvi, ammettilo! 🤣🤣🤣)

    Piace a 1 persona

    1. Alessandro, hai ragione: bisogna sperimentare. Ecco perché ho.impiegato più di vent’anni per capire che non tutti i rossetti mi stanno bene!
      Dipende molto dai colori (capelli, occhi, pelle) e anche dai segni del tempo…

      Una volta potevo truccarsi come si deve! Ora devo essere rapidissima 😅

      Piace a 1 persona

  2. “Se non funziona, non funziona”
    Ma non ce ne rendiamo conto.
    Può trattarsi di un rossetto, ma anche di un atteggiamento, di un modo di fare le cose, del modo con cui ci relazioniamo con gli altri, e moltissimi altri aspetti legati alla nostra quotidianità.
    Solo fermandosi un attimo, e pensandoci sopra, possiamo riflettere sul modo di cambiare.
    Anche la tonalità del rossetto.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...