Pensieri intimi di fronte alle assenze immutabili

Oggi mi sei mancato ancora di più.

Sola, mentre girovagavo nel fai-da-te, mi sono salite le lacrime agli occhi. Che ne so, io, quale lampadina va bene con quella plafoniera. Che ne so come posso fare per portarmi quel mobile senza pagare le spese di spedizione. Che ne so come si fissa al muro. Quali sono i tasselli da prendere, quale la punta del trapano, dove si può bucare e dove no. Non lo so, io, che tipo di vernice comprare per ridipingere quel vecchio tavolo.

E questo mobile per la lavatrice? Che dici, è troppo piccolo? Ma non spendere soldi, te lo faccio io su misura, non ti preoccupare, mi avresti detto. E chi devo chiamare per farmi imbiancare casa velocemente? Ti pare che c’è bisogno che chiami qualcuno? mi avresti rassicurato.

Troppe volte mi chiedo come sarebbe stata la mia vita se fossi ancora qui. Sarebbe stata così diversa. E’ perché troppe volte mi manca la tua guida. Mi manca la condivisione dei pensieri e delle concretezze della vita che opprimono, mi manca il tuo appoggio, il tuo aiuto, la tua presenza, il tuo sorriso.

Ho sbagliato. Sì, io ho sbagliato. Non ho saputo approfittare decentemente del troppo poco tempo passato insieme. Avrei dovuto imparare la tua arte. L’arte di saper fare tutto, di arrangiarsi, di buttarsi. L’arte di amare la casa e personalizzarla. L’arte di conoscere le persone, di tutti i tipi. Di farsi voler bene. L’arte di amare, incondizionatamente, un po’ di più.

32 pensieri su “Mi manchi un po’ di più

  1. Enza… non ti abbattere, io ne so qualcosa di tutte quelle tue elucubrazioni legate a quello che non sai fare, non sai decidere, non sai come andare avanti ma non c’è nulla da fare ci sono giorni in cui si può rubare un sorriso al pensiero e al ricordo di chi non c’è più e altri invece a volte giorni in cui non bastano le lacrime e lo sconforto. ma non ti abbattere perché se ti guardi intorno alla fine non sei sola ma proprio da sola riuscirai a dare una forma concreta a tutte quelle cose che pensavi non fossi in grado di fare perché le farai. 💖💖

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille cara per le tue parole ❤️ In realtà non mi sento sola, è che sento forte la mancanza di mio padre, come se ne fosse andato ieri e contemporaneamente da vent’anni. Mi manca sempre ma, a volte, un po’ di più ❤️

      Piace a 1 persona

      1. Lo avevo capito che stavi riferendoti a tuo padre perché sono gli stessi dolori che provo anche io un padre che ho perso un anno e mezzo fa in un modo assurdo e talmente velocemente che ancora oggi e immagino mai, io ne verrò fuori. Credimi ho una porta da sistemare una spina da sostituire e tante altre cose. Che faceva il mio papà mani d’oro e dico le stesse cose che tu hai scritto ti capisco proprio non è una questione di tempo è una questione di amore e di vuoto imcolmay

        Piace a 1 persona

      1. Sì, immagino… certi momenti possono capitare a tutti; anzi, forse non sarebbe normale se non ci fossero… La presenza di un papà o di una mamma accanto ai propri figli è qualcosa che nessuno potrà toglierci… Un abbraccio, cara Enza! ❤

        Piace a 1 persona

  2. Io sono fortunato di avere mio padre ancora in vita, 87enne, che purtroppo vive solo da 5 anni.
    Quanto mi ha aiutato, quante cose mi ha insegnato.
    Spero di sapergli restituire almeno in parte quanto lui per una vita intera ha donato a me.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...