Giorno 3 – Settimana del mio cinema adolescenziale

I film (non solo mentali) che mi hanno fatto sognare

Leggi il Giorno 1 – ‘Léon’ 

Ascolta (I’ve had) The time of my life (Bill Medley, Jennifer Warnes)

Baby imbambolata

Questo film lo guardavamo io e mia sorella a luci spente nella nostra cameretta. Ci divertivamo tantissimo a commentare alcune scene, dei vestiti, certe acconciature. Per esempio, ridevamo a crepapelle quando Baby (Jennifer Grey), dopo aver ballato con Johnny (Patrick Swayze), resta talmente imbambolata da continuare a muoversi a ritmo, anche se la musica è terminata e il suo travolgente cavaliere l’ha lasciata da sola in pista. O quando la sorella di Baby, Lisa (Jane Brucker) rimane l’unica sul palco a continuare indisturbata a cantare, con la sua voce stridula, dopo l’incursione di Johnny allo spettacolo di fine anno.

Urla di incoraggiamento

E un’altra scena che ci faceva impazzire era quella finale, in cui una delle “sostenitrici” di Johnny lancia un urlo di entusiasmo che non è doppiato ma si sente in maniera chiarissima.

Nonostante i commenti continui, comunque, adoravamo quel film. Prima di tutto, perché anche una pellicola può unire come non mai. In secondo luogo perché, in fondo, siamo due romanticone (di me, lo sapevate già, ma ciò che non vi ho ancora detto è che forse è stata proprio mia sorella a contagiarmi).

Dirty dancing‘ è un film in cui l’amore va oltre le classi sociali, oltre le menzogne. È l’amore che riempie gli occhi e il cuore di una donnina che sa ciò che vuole, che desidera cambiare il mondo ma che forse, del mondo, ha ancora tanto da scoprire e da imparare.

E poi ha una colonna sonora che sa farti ballare ma anche sospirare. Io adoro Hungry eyes (Eric Carmen).

Ancora oggi, quando lo becchiamo in tv, ci inviamo messaggi, ognuna dal proprio divano – quando Poppi me lo concede – per commentare quella storia che ci ha tenute strette sotto le stesse lenzuola. E l’emozione più forte è ascoltare i vocali di mia nipote, che si lancia, ridendo, in commenti simili ai nostri.

Insomma, una pellicola inter-generazionale!

Johhny: Nessuno può mettere Baby in un angolo.

Dirty dancing, 1987

Qui qualche informazione sul film.

Lascia un like o condividi se ti è piaciuto.

Seguimi su Instagram (@ENZAGRAZ) per una Storia a colori ogni giorno!

23 pensieri su “‘Dirty dancing – Balli proibiti’ (Emile Ardolino)

    1. In onda ormai da più trent’anni e ogni volta lo guardo tutto col sorriso! Ammetto che ci sono anche scene che mi commuovono, tipo quella in cui il padre di Baby è seduto sotto il portico e lei piangendo va a chiederle scusa per avergli causato un dispiacere (e poi aggiunge: “ma anche tu ne hai dato uno a me!”) 😍

      Piace a 1 persona

  1. Conosco gli attori (quando ero piccolo, lei mi piaceva molto, lo ammetto…), e conosco un po’ anche la canzone che citi , e che sto ascoltando mentre sto scrivendo, ma il film non l’ho mai visto… Che dici, devo rimediare? 😉 Buon pomeriggio, Enza! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...