Ringrazio Centoquarantadue per avermi nominato e avermi quindi invitato a partecipare al Sunshine Blogger Award. Centoquarantadue è un blog con cui non ci si annoia mai! Ricco di contenuti, coinvolgente e con una particolarità: viene gestito da due bloggers e, di conseguenza, molti dei contenuti sono scritti a quattro mani.

Il Sunshine Blogger Award, per chi non lo sapesse ancora, è un premio assegnato a quei blog che si distinguono per creatività, positività dei messaggi e capacità di stimolare altri blog.

Le regole da rispettare sono 5:

  • Ringraziare il blog che ti ha nominato.
  • Rispondere alle domande che ti vengono poste.
  • Nominare altri 11 blog.
  • Formulare le domande a cui dovranno rispondere.
  • Elencare le regole del premio e riprodurre il logo.

E ora, passiamo alle mie risposte alle domande di Centoquarantadue (che in realtà sono quelle di Farida Hakim – La borsetta delle donne – si veda il post originale).

  1. Qual è lo scopo del tuo blog? Ho aperto il blog per condividere i miei pensieri e tutto ciò che scrivo con persone che hanno il piacere di leggere. Lo scopo è, quindi, regalare qualche attimo di evasione attraverso le storie che racconto, siano esse storie vere, inventate, che parlano di me, dell’Italia o che siano le brevissime storie a colori.
  2. Su cosa si concentra maggiormente il tuo blog? Il mio blog si concentra, come detto precedentemente, sul raccontare storie (sezione Raccontami). Tuttavia, non mancano brevi pensieri trasformati in parole (Sezione Pensieri e parole) e impressioni personali sui romanzi che leggo (Sezione Libro vuol dire Libero).
  3. Quanto tempo ti ci vuole in media per scrivere un articolo? Dipende dalla tipologia di articolo. Se si tratta di un racconto a puntate, impiego anche ore e ore. Per le Storie a colori, invece, mi basta dare un’occhiata alla foto che ho scelto per buttare giù un mini-racconto in qualche minuto.
  4. Come ha reagito la tua famiglia alla tua decisione di aprire un blog? I miei familiari hanno sempre pensato che il blog fosse un semplice passatempo, ma ho sempre messo tutta me stessa in ogni singola parola pubblicata. Ora sto lavorando affinché diventi qualcosa di più di un semplice hobby.
  5. Qualcuno ti chiede se guadagni col blog? Cosa rispondi? Non mi hanno mai chiesto se guadagno con il blog. Forse perché, appunto, le persone pensano che il mio sia soltanto un passatempo.
  6. C’è un argomento di cui vorresti scrivere sul blog, ma non puoi? No. Sul blog scrivo quello che voglio. E se un giorno desidero scrivere qualcosa che non rientra nelle categorie già esistenti, creo una nuova sezione, semplice!
  7. Qual è un luogo dove sogni di andare? Vorrei tanto tornare in Giappone, per poter esplorare e vivere la parte rurale e meno turistica.
  8. Il blog ha cambiato la tua vita nel complesso? Ora che l’ho preso seriamente, sì. Ogni giorno dedico alcune ore a scrivere, a studiare, a pianificare quali contenuti pubblicare.
  9. Studi, lavori o svolgi altre attività oltre al blog? Attualmente faccio la mamma a tempo pieno e sto lavorando a un nuovo romanzo (già finito). Ecco perché mi sto impegnando con tutta me stessa affinché il blog diventi la mia attività principale.
  10. Tre cose a caso su di te. 1) Dopo la gravidanza ho sviluppato una dipendenza dai dolci. 2) Sono permalosa. 3) Riesco sempre ad adattarmi ai cambiamenti, quando non li cerco da me.
  11. Il tuo post preferito tra quelli che hai scritto. È un post molto recente: Vent’anni senza te. Finalmente sono riuscita a scrivere pubblicamente della scomparsa di mio padre.

Qui di seguito trovate le domande che vorrei porre ai prossimi blogger che parteciperanno all’iniziativa.

  1. Come hai scelto il titolo del tuo blog?
  2. Qual è il significato del titolo?
  3. Cosa ti spinge a curare il tuo blog e pubblicare contenuti?
  4. Quali sono le tue aspirazioni, in generale?
  5. Come comincia la tua giornata, di solito?
  6. Come termina la tua giornata, di solito?
  7. Cosa ti strappa inevitabilmente un sorriso?
  8. Hai un sogno ricorrente? Se sì, raccontalo.
  9. Cosa pensi quando ti guardi allo specchio?
  10. Qual è il tuo sogno nel cassetto?
  11. Cosa ti fa stare bene?

E infine passiamo alle nomine. A questo punto dell’iniziativa, praticamente quasi tutti hanno già partecipato. Per cui, preferisco adottare la stessa modalità scelta da Raffa – Non solo cinema, ed evitare di fare delle nomine specifiche. Sarò felicissima se, leggendo questo post, qualche blogger vorrà partecipare al premio, rispondendo alle mie domande.

Confido nel vostro spirito di partecipazione!

Enza

24 pensieri su “Sunshine Blogger Award

  1. Molto interessante: serve a conoscerti meglio e a conoscere meglio il tuo blog,che poi altro non è se non una tua estensione.
    Se questa è una gara, ma smentiscimi se non ho capito, secondo me vinci: la vittoria sta nella verità di quello che scrivi e proponi. Il resto non importa. anzi, in questo hai già vinto.
    Grazie di tutto sempre!

    Piace a 1 persona

  2. Mi piacciono molto tutte e 22 le domande, quindi rispondo ad entrambi i questionari! 🙂

    Come hai scelto il titolo del tuo blog?
    L’ho aperto senza volerlo. Cerco di spiegarmi meglio.
    Quando creai un indirizzo di posta elettronica Hotmail, contestualmente mi venne regalato un blog WordPress (non scelsi neanche il nome, lo formarono loro con le lettere che avevo messo prima di @hotmail.it): se non mi avessero fatto questo omaggio, non sarei mai diventato un blogger. 🙂

    Qual è il significato del titolo?
    Anche a quello ci sono arrivato per caso. Volevo prendere come nickname johnwayne, ma era già preso; provai con wayne e basta, ma era già preso anche quello; alla fine raddoppiai la consonante iniziale, e Hotmail mi dette il via libera. 🙂

    Cosa ti spinge a curare il tuo blog e pubblicare contenuti?
    I commenti che ricevo. L’interazione con gli altri bloggers è il lato più bello di WordPress.

    Quali sono le tue aspirazioni, in generale?
    Fare in modo che la mia vita cambi il meno possibile, perché nella mia vita cambiamento ha quasi sempre fatto rima con peggioramento.

    Come comincia la tua giornata, di solito?
    Con uno sguardo all’orologio.

    Come termina la tua giornata, di solito?
    Con la lettura di un libro.

    Cosa ti strappa inevitabilmente un sorriso?
    I video su Youtube di Lindaslife. Purtroppo si è ritirata da parecchio, ma li guardo ancora volentieri.

    Hai un sogno ricorrente? Se sì, raccontalo.
    Purtroppo non ce l’ho! 🙂

    Cosa pensi quando ti guardi allo specchio?
    Non vedo l’ora che il mio barbiere torni dalle ferie! 🙂

    Qual è il tuo sogno nel cassetto?
    Onestamente nessuno.

    Cosa ti fa stare bene?
    Stare con gli amici.

    Qual è lo scopo del tuo blog?
    Dare spazio a libri e film che hanno avuto meno successo di quanto meritassero. Sapere che c’è qualcuno che li scopre grazie a te è sempre una grande soddisfazione. 🙂

    Su cosa si concentra maggiormente il tuo blog?
    Libri e film, come ti dicevo prima.

    Quanto tempo ti ci vuole in media per scrivere un articolo?
    Dipende. Talvolta mi sento molto ispirato, e in tal caso le parole sgorgano da sé come un fiume in piena; altre volte invece ho più difficoltà ad esprimere a parole la bellezza di un libro o di un film, e quindi un mio post può rimanere nel cassetto anche per settimane prima che io trovi una soluzione.

    Come ha reagito la tua famiglia alla tua decisione di aprire un blog?
    Ho smesso da tempo di informare i miei conoscenti della cosa, perché mi frustrava notare che la notizia non suscitava mai molto interesse. Ogni volta che lo dicevo a qualcuno, mi aspettavo che l’interlocutore facesse gli occhi a palla e dicesse qualcosa del tipo “Ma dai? Voglio leggere tutti i tuoi post!”, e invece questa confidenza non ha mai colpito granché nessuno dei miei cari.
    Penso che sia perché molta gente ha ancora in mente un’immagine arretrata del blog: lo vedono come era 10 anni fa, ovvero uno spaziettino virtuale in cui il blogger scrive qualche pensierino di due righe ogni tanto e basta.
    Oggi invece i blog così rudimentali sono la minoranza: tanti bloggers sono molto più sofisticati, e quindi scrivono i testi con cura, fanno attenzione ai dettagli come la bella foto e il titolo accattivante eccetera.

    Qualcuno ti chiede se guadagni col blog? Cosa rispondi?
    Non me l’hanno mai chiesto.

    C’è un argomento di cui vorresti scrivere sul blog, ma non puoi?
    Talvolta vorrei parlare di calcio, ma la maggior parte dei miei lettori è di sesso femminile, quindi evito.

    Qual è un luogo dove sogni di andare?
    Stati Uniti.

    Il blog ha cambiato la tua vita nel complesso?
    Un pochino sì, perché talvolta è capitato che vedessi un film o leggessi un libro soltanto perché percepivo che avrebbe potuto venirne fuori un bel post.

    Studi, lavori o svolgi altre attività oltre al blog?
    Lavoro.

    Tre cose a caso su di te
    L’amicizia è uno dei valori più importanti per me. Amo la Liguria. Le mie ferie stanno per finire.

    Il tuo post preferito tra quelli che hai scritto.
    Sicuramente questo: https://wwayne.wordpress.com/2020/08/23/un-sogno-da-realizzare/

    "Mi piace"

    1. Grazie per le risposte!
      Perché non ne fai un post? 😉
      Succede ed è successo negli anni anche a me che la notizia che avessi un blog non suscitasse alcun interesse. Ne ero molto dispiaciuta e così anche io oggi evito di parlarne, se non quando altri introducono l’argomento (e io ne sono felicissima).
      Oggi, però, i miei followers sono per lo più persone che non conosco! Le stranezze della vita 😊

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...